Stellantis, Leone:«Salera faccia sentire la voce del territorio».

«Salera faccia sentire la voce del territorio, convochi la Consulta dei Sindaci», l’appello è del consigliere comunale Benedetto Leone che attraverso una nota evidenzia la preoccupazione sul futuro del Cassino Plant.

«Destano preoccupazioni le voci riguardanti il futuro dello stabilimento Fiat del nostro territorio. Le sigle sindacali in queste settimane stanno facendo sentire la loro Voce, manca quella
Più importante, la Politica. Il Sindaco di Cassino
– afferma Leonefaccia sentire la voce del territorio, convochi la Consulta dei Sindaci. L’ultima riunione c’è stata ad Aprile con la stesura di un documento indirizzato al Ministero».

Far luce sul futuro

«Quali sono stati i risultati? – chiede Il consigliere comunale – Nei giorni scorsi da più parti a gran voce si è chiesto di far luce sul futuro dello stabilimento, con un vero e proprio piano industriale che possa rimettere in carreggiata l’impianto di Piedimonte San Germano e con esso tutte le aziende collegate. I numeri, riportati dai sindacati sono impietosi: solo nel primo trimestre del 2021 c’è stato un calo del 17.7% rispetto al 2020».


Nei giorni scorsi anche il presidente di Un’industria Cassino, Francesco Borgomeo ha lanciato il grido d’allarme. È chiaro che oggi la galassia Fiat/Fca e ora Stellantis non è più quella di una volta. «I mille esuberi annunciati alla Sevel di Atessa – conclude Leonenon sono più un campanello d allarme per noi, ma la certezza che qualcosa accadrà anche qui. Ecco perché è il momento che la politica faccia sentire la sua voce, con concretezza e senza annunci. Sarebbe auspicabile che Salera nel convocare la Consulta dei Sindaci, estenda L invito ai parlamentari, al Presidente della Regione, ai consiglieri regionali, ai sindacati e alle associazioni di categoria. In questo momento c’è bisogno di tutti per difendere il nostro territorio»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *