Maggioranza, chat ad alta tensione

Ormai le chat di gruppo su whatsapp hanno sostituito riunioni, incontri e possibili confronti vis a vis. Era così già tre mesi fa, ma dopo l’esperienza del Covid 19, le cose sono peggiorate. Non si respira senza averlo cliccato sull’iconcina verde che sta facendo la fortuna di Mark Zuckemberg. Ed ecco che dopo le indiscrezioni di ieri pomeriggio (Salera: “qualcuno ci sta tradendo”), il clima nel gruppo whatsapp della maggioranza guidata dal Sindaco Enzo Salera, era rovente. Dapprima la condivisione del link, poi gli screenshot con le parti di testo più significative. E giù con commenti di vario genere, emoji e frasi al vetriolo. Alta tensione, insomma.

Interviene il Sindaco

Il clima, però, più passano i minuti, e più diventa incandescente tra i membri della maggioranza. Serve stemperare la situazione prima che qualcuno cominci a far i nomi sui possibili traditori e cominci la rissa virtuale. Ed ecco che si materializza il Sindaco, che sia tramite chat private e chiamate ad oltranza è stato sollecitato, dai sui più fidi collaboratori, a tranquillizzare tutti. “Enzo Salera sta scrivendo“, si legge in alto. Tutti in trepida attesa.

State tranquilli, dobbiamo restare uniti. Stanno cercando di destabilizzarci”, è proprio il Sindaco che parla e cerca di rassicurare tutti, soprattutto i meno avvezzi alla pressione mediatica derivante dall’esposizione politica.

Cosa sta succedendo?

Come ha sostenuto il Sindaco nella riunione di ieri il Pd sembra in procinto di perdere pezzi. E quando si è alla continua ricerca di traditori significa che non c’è più tanta fiducia da ambo le parti.

Cosa sta succedendo al gruppo consiliare del Pd di Cassino? Il gruppo più forte, la nave ammiraglia dell’Armada Invincible di Enzo Salera, lo zoccolo duro della maggioranza, costruito soltanto un anno fa da Francesco Mosillo e dal suo più stretto collaboratore politico Giovanni Argentino. Una lista nata in gran parte sulle fondamenta dell’associazione Janula di cui Argentino è socio fondatore.

Il ruolo di Mosillo e i traditori

Ad oggi il gruppo Pd in seno al consiglio comunale di Cassino è composto da: Barbara Di Rollo, Fausto Salera, Gino Ranaldi, Tommaso Marrocco, Fabio Vizzacchero, Daniele Longo e Arianna Volante. Non sono 12, ma secondo Enzo Salera, tra di loro c’è più di qualche Giuda. Non uno soltanto, quindi. E se nelle vicende legate a Gesù ed ai suoi apostoli uno solo è costata la vita terrena al Messia. Figuriamoci il rischio politico che corre il primo cittadino. Perché se è vero che chiodo schiaccia chiodo è pur vero che le disgrazie (politiche) vengono una dietro l’altra.

Una domanda, visto gli ultimi accadimenti, sorge spontanea: dopo l’uscita di scena dal punto di vista politico di Francesco Mosillo, chi ne prenderà il testimone per tenere unito il gruppo?

Perchè che manchi un leader al Pd, a questo punto, è proprio palese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.