Cassino, Sport senza barriere

Si torna a parlare di sensibilizzazione e sport a Cassino. Sabato 6 Novembre si è svolta presso la sede del Cassino Adventure una giornata all’insegna dello sport e dell’inclusione organizzata dall’ANSMES, Associazione Nazionale Stelle, Palme e Collari d’Oro al Merito del CONI e del CIP.

La giornata, denominata “Senza Barriere – sport&acqua”, è stata la prima tappa di un progetto organizzato in sinergia dal Comitato Provinciale di Frosinone e di Latina che coinvolgerà anche le città di Veroli e di Sabaudia nei prossimi giorni.

Le opportunità dello sport

Tema della giornata è stato l’inclusione e l’accessibilità alle attività sportive per i ragazzi disabili che hanno potuto provare una serie di attività sportive con personale qualificato in compagnia dei propri genitori, con l’obiettivo di far riscoprire le attività e le opportunità che lo Sport può offrire.

Durante la giornata i ragazzi hanno potuto praticare diverse attività sportive, dal Rafting alla Pallavolo, dal Basket alla ginnastica. Prezioso è stato il contributo fornito dai soci dell’Ansmes, tutti istruttori sportivi specializzati nell’attività con ragazzi disabili, in particolare Giancarlo Pittiglio, Benedetto Pescosolido, Giuseppe Provisiero e Andrea Pontone hanno messo a servizio dei ragazzi la loro esperienza e professionalità nelle varie discipline sportive. Importante, inoltre, è stato il supporto offerto da Luca Rea, istituzione del Tennis locale.

Sport diritto di tutti

“Vogliamo ringraziare tutte le associazioni che hanno aderito al progetto, i ragazzi partecipanti ed i loro genitori per aver sposato le tematiche del progetto. Ci tengo inoltre a ringraziare il presidente del comitato provinciale di Latina Enzo Di Capua che ha subito accolto l’invito a organizzare il progetto in partenariato tra i due territori ed i Consiglieri provinciali Vincenzo Campoli, Riccardo Maiuri e Massimo Magliocco” dichiara il presidente provinciale ANSMES Alessandro Pescosolido “lo Sport non è solo per le cosiddette persone normali, non è solo per i maschi, non è solo per le femmine, ma lo Sport è un diritto di tutti “

“Grazie all’amicizia e sensibilità dell’amico Alessandro Pescosolido, ho partecipato questa mattina a Cassino all’iniziativa a cura del Comitato Provinciale Frosinone e Latina ANSMeS dal titolo «Senza barriere». Un modo per dire che insieme si possono, ognuno nel proprio ruolo, abbattere muri e ostacoli proprio come cerco di fare in qualità di Difensore Civico del Lazio, abbattere e superare gli ostacoli che il cittadino incontra quando si imbatte nel rapporto con la Pubblica Amministrazione. Mi ha fatto piacere apprendere che il nostro concittadino e campione plurimedagliato Giuseppe Campoccio Joe Black faccia parte della progettualità sportiva e sociale ideata dall’amico «Pesco». prosegue Marino Fardelli, Difensore Civico del Lazio.

Sport e inclusione

“Il comitato Regionale ha immediatamente sposato il progetto presentato dal comitato provinciale Frosinone-Latina, condividendone a pieno gli ideali e le motivazioni.” dice il Presidente Regionale Lazio ANSmes Gianfranco Cicuti che ha portato i saluti del Presidente Nazionale ANSmes Francesco Conforti “l’organizzazione e lo staff messo in campo dai comitati, in un lodevole lavoro sinergico, fanno ben sperare per uno sviluppo territoriale che porterà sempre più ragazzi a praticare attività sportive e di socializzazione”.

Come prossimo obiettivo, oltre all’organizzazione dei prossimi appuntamenti di Veroli e Sabaudia, il comitato provinciale ha già organizzato un incontro con i Dirigenti Scolastici di Cassino e successivamente della provincia per realizzare un programma condiviso da presentare agli studenti del territorio con l’obiettivo di promuovere lo Sport come leva di inclusione sociale e culturale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *