Piedimonte S. Germano, una città più sicura

Proseguono nel comune di Piedimonte San Germano gli interventi per il potenziamento del sistema di videosorveglianza. Le opere, che rientrano in un progetto presentato dai comuni dell’Unione Cinque Città al fine di tutelare il territorio, in termini di sicurezza e di abbandono dei rifiuti, hanno ottenuto un contributo dalla Regione Lazio pari a 36.311,64.

Cinque anni di impegno

A renderlo noto, l’assessore con delega alla sicurezza, Vincenza De Bernardis: «Sono molto soddisfatta per questo obiettivo raggiunto, frutto di cinque anni di impegno verso la tutela e la sicurezza della nostra città. Ricordo che, a seguito del contributo del Ministero dell’Interno, sono state già installate le telecamere sui varchi principali della città. Successivamente abbiamo provveduto a monitorare parco Cimabue, vista l’alta affluenza di bambini».

«Ora, attraverso l’avviso bandito dalla Regione Lazio, – spiega ancora De Bernardisci siamo fatti promotori, presso l’Unione Cinque Città, di un ulteriore progetto al fine di garantire la tutela del patrimonio comunale e la sicurezza per i nostri cittadini. Grazie al contributo ottenuto, sarà possibile installare altri 12 dispositivi in diversi punti della città, in cui è particolarmente importante il controllo sia degli spazi che della stessa circolazione».

Ulteriore passo in avanti

«Si tratta di un ulteriore passo in avanti verso l’implementazione delle telecamere in città – conclude l’assessore – E’ un grande risultato che darà seguito alla realizzazione di altri progetti al fine di un costante monitoraggio di tutto il territorio cittadino».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *