Leone:«C’è un’emergenza chiamata ambiente ma Salera ha altre priorità»

La città di Cassino è sommersa dalla criticità. Ci sono molte questioni aperte e che al momento non trovano soluzione: dagli episodi di violenza in piazza Labriola di qualche giorno fa a le problematiche ambientali, passando per la crisi Stellantis. Ovviamente con risvolti anche politici derivanti dal sequestro del depuratore Cosilam. Tali tematiche però, un comune denominatore: il silenzio da parte della maggioranza guidata dal sindaco Salera. Ancora una volta il consigliere comunale Benedetto Leone mette in evidenzia una dubbia gestione delle criticità cittadine da parte dell’amministrazione comunale.

C’è un’emergenza che si chiama Ambiente

Sotto la lente la convocazione di una riunione dei Capogruppo per la convocazione di un consiglio comunale che non ha nulla a che vedere con le criticità della città in questo periodo. «C’è una emergenza, che si chiama Ambiente, – ha spiegato Benedetto Leoneche riguarda la salute pubblica di tutti noi, – ma per Salera il prossimo Consiglio Comunale ha un’altra priorità: la cittadinanza onoraria. Di chi? Sono io che vivo in un altro pianeta o Salera? Poi ci si lamenta del distacco dei cittadini dalla Politica».

A prescindere dai risvolti politico-amministrativi anche a noi viene da chiedere chi è questo Mister X.

Per leggere altre notizie clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *