Un albero in memoria dei cittadini vittime del Covid19

Dopodomani, mercoledì 11 Agosto, alle ore 21.00, alla villa comunale verrà messo a dimora un albero in memoria dei 57 concittadini deceduti a causa del Covid.

L’iniziativa dell’Amministrazione Comunale, promossa dall’assessore Danilo Grossi, vuole così rendere l’omaggio doveroso a quei tanti cassinati che non ce l’hanno fatta a sconfiggere il terribile virus.

La vita che si rinnova

L’idea è stata suggerita dalla signora Claudia, figlia di Gaetano Del Greco, prima vittima del Covid nella città martire. L’albero, donato dal Parco dei Monti Aurunci, è un “Ontano”. Non è uno di quelli sempreverdi,stagionalmente perde le foglie, per ritornare a rimetterle nella stagione successiva. Il suo rinverdire vuol simboleggiare la vita che si rinnova.

Accanto all’albero verrà posizionata una pietra, donata dall’imprenditore Pietro Zola, su cui sarà posizionata una targa.

I partecipanti

La cerimonia vedrà la partecipazione dei familiari delle vittime del Covid contattati dagli uffici comunali, del Sindaco, del Vescovo, Gerardo Antonazzo, che impartirà la benedizione, del direttore generale della Asl, dottoressa PierpaolaD’Alessandro, del primario di Pneumologia del “Santa Scolastica”, dottor Bruno Macciocchi, e di una rappresentanza di medici e di infermieri dell’area medica Covid. Come si ricorderà, tale area abbracciava i reparti di Pneumologia, di Geriatria, di Medicina generale e di Pronto Soccorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *