Tutti pazzi per ….. Giorgia!

“Io sono Giorgia” è stato il tormentone del 2019 che ha avuto come protagonista proprio la segretaria nazionale di Fratelli D’Italia. Il remix del discorso in piazza San Giovanni a Roma di Giorgia Meloni che conta ormai oltre 7 milioni di visualizzazioni su YouTube è poi “degenerato” in innumerevoli versioni meme condivise sui social con gli hashtag #iosonogiorgia e #iosonogiorgiachallenge. Un “successone” che ha spinto Giorgia Meloni, proprio quest’anno, a mettere nella copertina del suo libro la frase dell’iconica hit che ha fatto impazzire milioni di italiani. Seguendo la scia di questi fasti e dei sondaggi a Cassino, ormai, sono tuti pazzi per …Giorgia.

Il cane sciolto e l’allergia ai guinzagli

Dell’ingresso tra i Fratelli del consigliere comunale Francesco Evangelista se ne è discusso abbastanza. Forse anche troppo e forse anche con troppa enfasi (ci riferiamo all’ambiente politico). Secondo i rumors dopo il factotum di Sant’Angelo molte sono le persone che sarebbero pronte ad entrare nel partito della Meloni. Con buona pace del coordinatore cittadino Angela Abbatecola e del vice coordinatore provinciale Gabriele Picano. Impegnati più a farsi la guerra (fredda) che a guardarsi intorno. La storia che Evangelista è stato traghettato dal secondo verso FdI è pura fantasia. Per il semplice fatto che l’ex capo gruppo della Lega è un un cosi detto “cane sciolto”. Ultimamente allergico più del solito ai guinzagli. Però, ormai è risaputo i viandanti dell’informazione per un fiorino posso inventare anche storie più rocambolesche.

Il Bosco delle Favole 2021

Arriva anche Francesca

Tra le orde di Fratelli pronti a partecipare alla mensa di Giorgia, è nascosta anche la consigliera Francesca Calvani. Ogni tanto fa capolino nei salotti romani, dove ha amicizie consolidate, mentre a Cassino rimane sotto coperta. Si dice che starebbe aspettando la garanzia di una candidatura alle regionali prima di passare anche lei in FdI. Addirittura c’è chi mormora in ticket con il candidato nordista di Massimo Ruspandini che potrebbe anche essere Massimo Ruspandini (non è una ripetizione). Con Francesca e Francesco o con i Franceschi, fate voi, ci sarà la possibilità di creare, finalmente, il gruppo FdI all’interno del consiglio comunale. E questo potrebbe rafforzare l’opposizione di centrodestra, ma visti i tempi e i protagonisti a sorridere, forse, sarà Enzo Salera. Togliamo il forse? Chi vivrà vedrà. Ma soprattutto potrebbe ripetersi il “caso Lega”. Ovvero la contrapposizione tra il partito dentro il palazzo e quello fuori.

Teatro Manzoni

Far saltare il banco

Ma a far saltare il banco però ci sarebbe un’ipotesi a cui sta lavorando quatta quatta come un predatore della savana, proprio Angela Abbatecola. E se anche Massimiliano Mignanelli entrasse a far parte della famiglia? Un fratello di peso, in tutti i sensi. Siamo ai limiti della fantapolitica, ma è certo che ieri a Palombara Sabina dove la Meloni ha riunito tutti gli amministratori del Lazio, Abbatecola si è intrattenuta con l’ex presidente della provincia Antonello Iannarilli, persona legatissima a Mignanelli. «Dobbiamo convince Massimiliano», i due sembrano d’accordo. Ma il diretto interessato gradirà? Vedremo nella speranza, per loro, che questo fratello non sia figlio unico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *