Officinae Terra Sancti Benedicti tra storia, identità e cultura

Ieri, si è tenuto il saluto benedicente e presentazione dell’Antica Masseria Montecassino, all’interno della Tenuta Abbaziale dell’Albaneta , con il Padre Abate di Montecassino DOM Ogliari Donato. Un luogo affascinante di altissimo valore storico destinato alla promozione e degustazione dei prodotti dell’eccellenza territoriale, delle tradizioni, della cultura. Officinae Terra Sancti Benedicti.

Il progetto di rilancio del territorio

Da Montecassino, in questo momento ancora duro, un segnale positivo attraverso un progetto di rilancio del territorio e delle sue eccellenze. Ora come nei tempi antichi Montecassino simbolo di rinascita e di unità del territorio. Come nel medioevo rappresentava il fulcro vitale della cultura, del lavoro, delle arti e della scienza. L’unità è oggi la risorsa più preziosa proprio in questo momento storico.
L’Antica Masseria Montecassino, Officinae “Terra Sancti Benedicti”, non rappresenterà semplicemente un ristoro per i pellegrini del Cammino di San Benedetto che giungono sul Sacro Monte dopo circa 300 km di cammino da Norcia. Ma sarà il cuore del progetto di Promozione della “Terra Sancti Benedicti”. Attraverso una visione territoriale che racchiuda la sua storia, la sua memoria, la sua cultura, le sue tradizioni ed i suoi prodotti identitari.

Daniele Miri e Dom Donato Ogliari tagliano il nastro

Una convenzione

Il primo step del progetto, che a breve sarà raccontato in una storica conferenza stampa con tutti i soggetti protagonisti, ha coinvolto per la prima volta nella storia di questa Regione i sindaci di un vasto territorio. Composto da 32 Comuni, tre province – Latina, Frosinone e Caserta, due regioni – Lazio e Campania. Realtà che hanno siglato una convenzione per tornare ad essere uniti sotto il nome dell’antico dominio il cui centro economico, fulcro vitale e culturale era l’Abbazia di Montecassino.

Dopo dieci secoli

«Oggi dopo quasi dieci secoli, – dicono gli organizzatori – quei Comuni il cui nome è inciso sulle porte bronzee della cattedrale di Montecassino, saranno riuniti con un unico progetto di promozione della propria terra e della propria identità. Ritrovare la propria identità aiuta a creare un approccio consapevole al turismo. E una proposta solida ai visitatori italiani e stranieri. Valorizzare luoghi così ricchi di storia è indispensabile. Riscoprire le proprie tradizioni, gli usi e costumi, le eccellenze enogastronomiche diventa un dovere. È questa la vera essenza di un territorio».

Eventi degustativi, didattici e promozioni

Con la benedizione dell’ Antica Masseria Montecassino, ovvero l’Officinae Terra Sancti Benedicti, inizieranno eventi degustativi, didattici e promozioni per tutte le eccellenze e tipicità storiche, anche quelle scomparse. In un territorio storicamente noto come Terra Sancti Benedicti, i prodotti dell’agricoltura e dell’artigianato non sono solo un’importante componente economica, ma anche un forte elemento di identità in cui si fondono storia, geografia e tradizioni.

Tutti i prodotti con questo Brand unico dovranno essere sinonimo di qualità, di sacrificio, di identità, di storia e cultura. Chi acquisterà uno qualsiasi dei prodotti deve assaporare la storia di questi luoghi, la cultura. Non sarà un semplice prodotto di eccellenza. L’Antica Masseria Montecassino – Officinae “Terra Sancti Benedicti” annuncerà nei prossimi giorni le prime iniziative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *