Rischio idrogeologico: Oltre due milioni di euro al Comune di Cervaro

Al via i primi 3 interventi ritenuti prioritari e volti al superamento di criticità conseguenti a dissesto idrogeologico. Il Comune di Cervaro grazie ad un finanziamento del Ministero degli Interni ha, infatti, ricevuto un finanziamento complessivo di 2 mln e 400 mila euro. Il dicastero ha suddiviso la disponibilità economica secondo le esigenze individuate per i seguenti interventi:

  • 1- Consolidamento e stabilizzazione Località Canale Ercole Parola, investimento di euro 700 mila euro,
  • 2- Rafforzamento e contenimento della scarpata Località Romanelle, investimento di euro 700 mila euro,
  • 3- Sistemazione versante Località Monte Trocchio, investimento di 1 milione euro.

Studi di fattibilità

Nel corso del mese di gennaio 2021, sono stati eseguiti ed approvati studi di fattibilità tecnico-economica di messa in sicurezza e prevenzione dei dissesti idrogeologici sul restante territorio di Cervaro, proponendo altri tre interventi per un investimento totale richiesto da finanziare di 2 mln e 745 mila euro:

  • 1 – Consolidamento e stabilizzazione Località Noceromana, investimento di euro 915 mila,
  • 2- Rafforzamento e contenimento della scarpata Località Braccio di Croce, investimento di euro 915 mila,
  • 3- Sistemazione versante Località Santa Lucia, investimento di euro 915 mila.

Ridare slancio

  «Queste risorse economiche – ha detto il Sindaco Ennio Marrocco – ci permettono di ridare slancio alla progettazione ed esecuzione di opere pubbliche importanti per il paese e per la sicurezza dei cittadini, avranno un impulso locale con strategie di interesse collettivo. Si segnala inoltre che con il decreto dell’11 novembre 2020, il Ministero dell’Interno ha assegnato per il Comune di Cervaro (FR), euro 140.000,00 di fondi per investimenti destinati ad opere pubbliche in materia di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile. Inoltre abbiamo provveduto ad intraprendere un dialogo con gli Enti sovracomunali in merito ai principali progetti che vedono coinvolte proprietà del Comune, ed in particolare la “Casa Comunale”. Infatti è stata anche decretata la determinazione favorevole di un notevole contributo per la sistemazione di alcuni locali del Comune dichiarati inagibili».

La soddisfazione

«Ora serve incrementare le risorse per consentire la messa in sicurezza di ponti, viadotti ed infrastrutture stradali oltre che finanziare tanti altri progetti utili e necessari al nostro territorio, per questo stiamo lavorando in questo senso anche in vista degli investimenti del “Recovery Fund”. Intanto, non nascondiamo la nostra soddisfazione per le risorse in arrivo che rappresentano una boccata di ossigeno per la sicurezza e la riqualificazione del patrimonio comunale. Ci auguriamo perciò di continuare su questa strada». Ha concluso Marrocco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.