Evangelista e Bevilacqua chiedono la “testa” di Ranaldi

I consiglieri comunali della Lega, Francesco Evangelista e Michelina Bevilacqua scrivono a Claudio Durigon e Nicola Ottaviani, rispettivamente Coordinatore regionale e provinciale del Carroccio, per chiedere la “testa” di Alessio Ranaldi, fresco di nomina da coordinatore cittadino della Lega.

Gli sforzi

«Vi scriviamo – hanno scritto Evangelista e Bevilacqua – consci e riconoscenti dei grandi meriti e sforzi  da entrambi profusi nel compilare e completare l’organigramma della Lega Salvini Premier, pubblicato sulla stampa e relativo alla composizione provinciale del direttivo del nostro partito. Ci sia consentito l’utilizzo del termine “nostro” perché entrambi abbiamo partecipato all’ultima competizione elettorale di Cassino. Sostenendo, unicamente per spirito di partito, un candidato imposto e largamente perdente. Nonostante tale condizione largamente deficitaria, abbiamo messo le nostre potenzialità e le nostre persone a baluardo e per la Lega Salvini Premier. Ed è proprio in considerazione di questo nostro spirito di abnegazione e di rispetto che pretendiamo lo stesso rispetto per noi. E nella nomina del coordinatore della nostra città ciò non è assolutamente avvenuto».

Il primo dei non eletti di Forza Italia

Evangelista e Bevilacqua spiegano: «Del resto, a suo tempo la scelta ricadde, per meritocrazia ed in considerazione dell’apporto dato alle ultime elezioni amministrative, su Giovanni Valente. Relegato ora ad una rappresentanza provinciale nei rapporti sindacali che nulla ha a che vedere con l’incarico finora egregiamente ricoperto. Ed è oltremodo imbarazzante vedere che sia stato nominato in sostituzione del primo dei non eletti della Lega, il primo dei non eletti di Forza Italia. Peraltro nei mesi scorsi presente alle riunioni del direttivo regionale del movimento civico “Cambiamo”. Senza alcuna adesione preventiva al nostro partito. Una scelta ancora una volta non condivisa con il territorio e con i suoi rappresentati. Calata dall’alto e comunicata a mezzo stampa»

Valente coordinatore

«Pertanto, – concludono i consiglieri comunali del Carroccio – chiediamo che questa nomina sia immediatamente cassata. E sia riassegnato al già coordinatore cittadino Giovanni Valente il suddetto coordinamento. Con l’auspicio che in futuro questo metodo, che soprattutto Lei, avv. Ottaviani, si era impegnato a cambiare, non sia foriero di ulteriori cadute di stile. Come quella sulla quale esprimiamo il nostro dissenso. Infine, è appena il caso di evidenziare che, in mancanza di revoca della decisione, i sottoscritti continueranno la loro azione politica senza tenere conto di quanto riportato nell’organigramma. Limitatamente alla situazione di Cassino, confrontandosi con colui che riteniamo avere il diritto di conservare il ruolo di coordinatore di Cassino per la Lega Salvini Premier».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.