Acqua, arrivano le eccedenze idriche del 2015

L’Acqua fa ancora discutere. Uno dei regali che il 2021 ha portato ai cittadini di Cassino, infatti, è stato il recapito, da parte del Comune, delle eccedenze idriche del 2015. Gli avvisi di accertamento sembrano addirittura spediti tramite raccomandata. Dunque a spese dell’ente, per capirci meglio: con “i soldi nostri”. Ed inoltre si tratta, come si evince anche dai social, per lo più di eccedenze già pagate dai contribuenti.

Una situazione poco chiara

La domanda che si pongono i cittadini è: ma sono passati 5 anni non sono prescritte queste eccedenze? La risposta immediata sarebbe si. Sembra però che nonostante i cittadini le stiano ricevendo ora la data di emissione sia dicembre 2020. Le cose così cambiano, perché in tal senso gli avvisi non prescritti perché rientrano nei cinque anni. Inoltre sembra che l’ufficio Accertamenti del Comune di Cassino abbia risposto a tal domanda dicendo che sarebbe stato inviato tra il ottobre e dicembre 2020 un precedente avviso. Un documento che, stando alle testimonianze dei cittadini, nessuno ha ricevuto. A prescindere dalle spese dell’ente per le raccomandate c’è da segnalare il disagio che questi avvisi di accertamento per le eccedenze idriche de 2015 stanno creando ai cittadini. I quali, pur avendo pagato le somme da corrispondere al Comune, devono recarsi presso l’ufficio acquedotti per mostrare i bollettini dell’avvenuto saldo.

Acqua: le reazioni dei cittadini

«Secondo me ci provano sai quante persone non trovano le bollette», è uno dei commenti più gettonati su facebook. Accompagnato da: «Se sono passati cinque anni sono prescritte….trovi o non trovi la bolletta». E seguito da: «Anche a me è arrivato…e pure io ho i bollettini del 2015 pagati …quindi che si deve fare??». Ma vince sicuramente il commento di una signora: «Anche a me è arrivata, sempre relativa al 2015, hanno scelto proprio il momento giusto per mandarle». In sostanza, però, ai cittadini di Cassino sembra che il Comune stia provando a fare cassa puntando sulla distrazione delle persone. Dunque sul pagamento immediato degli avvisi senza alcun tipo di ricerca o dubbio sulla somma da corrispondere.

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.