Covid 19, ecco i nuovi interventi di sostegno economico

Il Comune di Cassino ha attivato nuovi interventi di sostegno economico in favore delle famiglie residenti in situazione di contingente indigenza economica derivante dall’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Le modalità per i cittadini

Possono presentare istanza per l’accesso al beneficio Cittadini residenti nel Comune di Cassino e Cittadini stranieri non appartenenti all’Unione Europea. In possesso di regolare Permesso di soggiorno in corso di validità che siano in carico ai servizi sociali oppure che si trovino in stato di bisogno a causa dell’emergenza da COVID-19 da autocertificare nella sezione annotazioni da parte del dichiarante ed oggetto di successiva verifica da parte dei servizi sociali. Il contributo economico verrà riconosciuto nella forma del Buono Spesa elettronico caricato su Tessera sanitaria/Codice Fiscale. Sarà spendibile esclusivamente per l’acquisto di beni di prima necessità (alimenti, prodotti farmaceutici, prodotti per l’igiene personale e domestica) e non potrà essere utilizzato per l’acquisto di alcolici e superalcolici, alimenti e prodotti per animali, arredi e corredi per la casa, tabacchi, ricariche telefoniche, giochi e lotterie.

Il valore del buono spesa

Il Buono Spesa avrà valore unitario di: € 70 per un nucleo composto da una sola persona. 140 € per nucleo composto da due adulti. € 180 per nucleo composto da un adulto ed un minore. € 210 per nuclei composti da tre adulti. € 250 per nuclei composti da tre persone di cui almeno un minore. € 350 per nuclei con 4 o più componenti. Il buono spesa per l’acquisto dei farmaci avrà valore unitario pari ad € 100,00 e potrà essere utilizzato per l’acquisto dei farmaci la cui spesa non è coperta dal SSN e per il pagamento del ticket. Non potrà essere riconosciuto ai soggetti che beneficiano di esenzione totale. Gli interessati devono presentare l’istanza in formato elettronico mediante la piattaforma informatica messa a disposizione dal Comune di Cassino raggiungibile dal proprio Sito istituzionale. L’istanza dovrà pervenire entro le ore 14.00 di lunedì 21 dicembre 2020.

Le domande pervenute oltre il predetto termine potranno essere valutate solo in caso di risorse residue. Non sarà possibile presentare domande in formato cartaceo.

Le modalità per i commercianti

Il Comune di Cassino intende creare un elenco di operatori economici aventi sede operativa nel predetto Comune interessati alla fornitura di beni di prima necessità (alimenti, prodotti farmaceutici, prodotti per l’igiene personale e domestica) in favore di nuclei familiari in difficoltà economica a causa dell’emergenza sanitaria connessa alla diffusione del virus Covid-19. Possono presentare istanza le farmacie, le parafarmacie, gli esercizi commerciali di vicinato (minimarket, panifici, frutterie, macellerie, pescherie e rivendite di surgelati). Ma che i supermercati, i discount alimentari, gli ipermercati, le fattorie sociali, le imprese agricole sociali e gli empori solidali.

I requisiti e la presentazione dell’istanza

Gli operatori commerciali che intendono aderire all’iniziativa devono: possedere i requisiti di ordine generale e non trovarsi in alcuna delle situazioni ostative previste dall’art.80 del D.Lgs. 50/2016 “Codice dei contratti pubblici”. Essere in regola con il pagamento di imposte e tasse. In regola con il pagamento dei contributi previdenziali nei confronti dei propri dipendenti (DURC). Gli operatori economici interessati devono presentare l’istanza mediante la piattaforma informatica messa a disposizione dal Comune di Cassino. L’istanza dovrà pervenire entro entro le ore 14.00 di lunedì 21 dicembre 2020. Eventuali istanze giunte successivamente verranno valutate in ordine di arrivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.