L’opposizione: «Eliminare la corsia ciclabile».

I consiglieri comunali di opposizione Giuseppe Golini Petrarcone, Salvatore Fontana, Massimiliano Mignanelli, Francesco Evangelista e Luca Fardelli sono pronti a presentare una mozione sulla Corsia Ciclabile.
Secondo i consiglieri dai primi momenti in cui si stava realizzando l’opera, la stessa, appariva, palesemente in contrasto con le più basilari norme del Codice della Strada. Ed inoltre senza una programmazione della mobilità urbana in generale, che necessitava a monte della adozione di un P.U.T (Piano Urbano del Traffico). Peraltro già redatto da tempo dai tecnici incaricati dall’Ente.

La questione corsia ciclabile

«La questione di detta corsia ciclabile, – affermano i consiglieri di opposizione – già criticata ab origine, è balzata agli “onori” delle cronache nazionali con il servizio televisivo del programma “Striscia la Notizia”, andato in onda il giorno 7 dicembre c.m.. (Leggi Strisca la Notizia: «Corsia ciclabile bizzarra, pericolosa e non a norma). Nel detto servizio si individuavano, anche con il conforto di tecnici del settore, gli evidenti errori in cui è incorsa l’amministrazione nella realizzazione di detta opera. In totale spregio delle norme sul Codice della Strada, che ne evidenziano la sua inutilità oltre che la pericolosità».

«Ma nonostante la evidente brutta figura – continuano i consiglieri – cui è stata coinvolta tutta la città agli occhi di una platea nazionale, oltre che le critiche quasi unanimi presenti sui social, qualche rappresentante della maggioranza ancora in queste ore si ostina a rivendicare la bontà della corsia in questione. Addirittura addebitando ai cittadini di Cassino la responsabilità di non averne compreso la sua utilità. Ammettendo solamente che l’unica pecca sia nella colorazione della sua delimitazione (gialla al posto di quella bianca). La realizzazione della detta corsia ciclabile, quindi, a parere degli scriventi consiglieri comunali, appare inutile, pregiudizievole e contra legem. Oltre che aver determinato uno spreco di risorse economico-finanziarie, soprattutto in un momento storico in cui il Comune di Cassino è ancora alle prese con il Dissesto Finanziario».

Eliminare la corsia ciclabile

In base a queste premesse Petrarcone, Fontana, Mignanelli, Francesco Evangelista e Fardelli voglio impegnare il consigli comunale, il Sindaco e la giunta ad adottare tutti gli atti amministrativi al fine di «eliminare la corsia ciclabile. E a ripristinare lo status quo ante, perché pericolosa, inutile e contra legem. Relazionando puntualmente il Consiglio Comunale su chi ha progettato l’opera, sui relativi pareri, se richiesti e rilasciati, sui suoi costi effettivi. E su quelli per la sua eliminazione, al fine di individuare gli eventuali responsabili del danno erariale causato all’Ente».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.