PD, esplode il gruppo whatsapp di Cassino

E alla fine la corsetta in monopattino ha fatto saltare il gruppo whatsapp del Partito Democratico di Cassino. Si chiamava PD 2019 ed era stato concepito per mere questioni organizzite della campagna elettorale che vide, alla fine, Enzo Salera salire al soglio comunale. Ora, invece tutti gli amministratori presenti e i loro “tifosi” hanno abbandonato la chat in segno di protesta per le critiche ricevute, da diverso tempo, proprio sul gruppo whatsapp, da parte dell’anima critica del partito.

Al centro della domenica whatsappiana le aspre critiche di alcuni tesserati Pd, come Arduino Incagnoli, Angela Incagnoli, Romeo Fionda e Maria Palumbo in merito alla passeggiata in monopattino da parte degli amministratori ed alla chiusura di via Falese. Una discussione accesissima che ha coinvolto oltre ai dirigenti nazionali e provinciali del Pd anche il Sindaco di Cassino in persona. “Buongiorno a tutti e buona domenica – ha scritto Salera questa mattina – Da un po’ di tempo mi chiedo: ma questa è la chat di un grande partito o lo sfogatoio delle frustrazioni di chi politicamente fallito, visto che non rappresenta neanche se stesso e vorrebbe apparire come un grande statista? Insomma non di certo un risveglio con cappuccino, brioche e fiorellino per chi osa contraddire il “verbo”.

Una caduta di stile

La replica non si fa attendere, ma forse anche dalla parte dei “dissidenti” non si aspettava altro che mettere le cose in chiaro. “Comunque, Enzo, – scrive Maria Palumbo – e perdonami se ti chiamo per nome, ho sempre detto che sei stato un grande amministratore uno con le p….. Quando sedevi nei banchi dell opposizione, la giunta in essere ti temeva, prima del consiglio dovevano studiare, perché altrimenti tu gli avresti fatto il c…. Ho già detto, a qlc molto vicino a te, che oggi nn solo devi fare il Sindaco ma, tamponare diverse falle della tua giunta!!! Questo tuo intervento è stato una Caduta di Stile, nn mi aspetto dal SINDACO DELLA MIA CITTÀ DELLE OFFESE. Veramente una Caduta di Stile…. Perdonami se ti ho dato del “Tu”. Buona Domenica”. Una risposta che ha fatto sicuramente ribollire il sangue a Salera. Non solo l’insubordinazione ora anche la lesa maestà. E per un pitbull questo è troppo. Ed ecco subito il salasso.

Mai un commento positivo

Buogiorno a tutti. Non sono mai intervenuto in questa chat. Ho letto quotidianamente da diversi mesi le vostre esternazioni, commenti, giudizi.
Ci fosse stato mai un commento positivo o almeno una osservazione o critica costruttiva. Mai una partecipazione ad un nostro evento, eppure sono stati tutti pubblicizzati e siete sempre informati su tutto. Non appoggiate mai l’amministrazione eppure vi definite del PD. Ma VOI siete i primi a pensare solo a Voi stessi, e non a cercare unità, voi volete solo instaurare Polemiche e divisioni. Detto ciò, voi continuate la vostra strada nel denigrare tutti e tutto. Noi continueremo nella nostra, poiché siamo sicuri che porterà solo giovamento e il bene alla nostra amata Città
“. La firma è quella del consigliere comunale Fabio Vizzacchero. Ma c’è anche un post scriptum: “Comunque invito chi veramente crede nel PD e in questa amministrazione di aderire ad un altro gruppo PD FORMATO DA PERSONE VERE, costruttive, che facciano proposte e ci sostengano“.

Morale: perché ci criticate allora non siete del Pd. O viceversa, la sostanza non cambia. Da qui in poi è tutto un: “tizio” ha abbandonato. Se ne vanno Salera, Barbara Di Rollo, Gino Ranaldi, mentre qualcuno ironicamente commenta: “speriamo che se ne vanno tutti”. Poi è la volta Rosario Iemma, Fabio Vizzacchero e via via tutti gli altri. Fino ad arrivare ad Edilio Terranova che alle 19,30 chiosa:”A questo punto è inutile questa chat“. Ma guarda un pò?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.