Apertura dei cimiteri. Il commento di Di Rollo e Vizzacchero.

Dopo un lungo periodo di chiusura imposto dal Governo a causa del Coronavirus, il sindaco di Cassino Enzo Salera ha disposto la riapertura dei cimiteri cittadini a partire da mercoledì scorso. In merito a questo provvedimento il Presidente del Consiglio Comunale, Barbara Di Rollo e il consigliere Fabio Vizzacchero hanno espresso alcune considerazioni.

Il favore della gente

Si è trattato di una disposizione accolta con favore dalla nostra gente perché va incontro all’esigenza forte di molti, qual è appunto la visita alla tomba di un proprio caro quando se ne avverte il bisogno, – hanno detto – un fatto che attiene non solo alla sfera affettiva, sentimentale, ma anche al senso civico di un popolo. Non a caso alcuni fanno risalire l’inizio della civiltà dell’uomo dal giorno in cui egli ha cominciato a praticare il culto dei morti.

Il cimitero di Caira

Pertanto, la nostra prima preoccupazione di consiglieri residenti a Caira, – piegano Di Rollo e Vizzaccherodopo l’insediamento in Comune, è stata quella di sollecitare interventi per ridare il necessario, dovuto, civile decoro al nostro cimitero. Dopo anni di abbandono e di incuria, versava infatti in uno stato di intollerabile degrado. Bisognava cominciare a darvi una mano per migliorarne gradualmente quello stato. Così, passata l’estate, nell’ottobre dello scorso anno è stato fatto un sostanzioso intervento di ripristino della guaina per fermare le infiltrazioni di acqua nei loculi e di sistemazione degli stessi che si trovavano in uno stato pietoso.

Nuovi cipressi e abbattimento barriere architettoniche

Il presidente del Consiglio, Barbara Di Rollo e il consigliere Fabio Vizzazzacchero hanno poi comunicato che presso il cimitero di Caira “sono stati piantumati nuovi cipressi lungo il viale e, per l’abbattimento delle barriere architettoniche, è stata costruita una rampa che consente di accedere agevolmente dalla parte vecchia a quella nuova del cimitero. In quest’ultima parte inoltre, per far fronte alla inderogabile necessità e alle richieste dei concittadini, sono stati fatti ex novo altri loculi”.

E’ stata risistemata a dovere la stanza del custode e realizzato il bagno pubblico. Un servizio quest’ultimo che non può certo mancare in un luogo dove si recano peraltro molte persone anziane. Fermo restando, a rigore di norma, l’inagibilità di una struttura che ne è priva.

E’ stata ridata dignità e lustro, sempre all’interno del cimitero, al monumento ai caduti austro-ungarici della prima guerra mondiale. L’averne trascurata la manutenzione per tanto tempo è stata una negligenza irrispettosa cui è stato posto rimedio.

Insomma ciò che si doveva per la dignità di quel luogo, è stato fatto. Qualcosa resta ancora da fare. Intanto presteremo molta attenzione a che la manutenzione sia puntuale e il nostro cimitero venga tenuto così come i cittadini di Caira desiderano. Un elogio pubblico sentiamo di doverlo rivolgere al custode che si sta dando molto da fare.

Barbara Di Rollo (presidente Consiglio comunale)

Fabio Vizzacchero (consigliere di maggioranza)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.