Cassino, Sicurezza, Trotta (GN): «Città abbandonata»

«L’ennesimo episodio di violenza in pieno centro a Cassino ci fa pensare ad una città senza regole e abbandonata ormai a se stessa. L’incolumità dei cittadini, giovani, adulti ed anziani è a rischio ogni giorno senza che il principale responsabile della sicurezza pubblica, il sindaco, muova un dito», Lo ha dichiarato Chiara Trotta presidente di Gioventù Nazionale Cassino.

«Si continua a parlare delle difficoltà delle forze dell’ordine nel gestire determinate criticità a causa della carenza di personale – rincara la dose Chiara Trotta- È chiaro che, viste le condizioni di lavoro, agli agenti non si può chiedere di più, e sarebbe anche un sacrilegio criticare il loro operato, ma è pur vero che le istituzioni devono essere in grado di far sentire la propria voce affinché questo stato di cose venga sovvertito».

Risse e borseggi

«Risse e borseggi sono ormai all’ordine del giorno nei fine settimana, ladri che entrano ed escono dalle abitazioni come niente fosse, questo soprattutto in periferia, ed ora anche accoltellamenti: i cittadini di Cassino non meritano di vivere in queste condizioni di insicurezza. È ora che chi di dovere metta in campo le dovute azioni per garantire l’incolumità di uomini, donne, bambini ed anziani che vivono nella città martire. Certo è che un’amministrazione comunale autorevole farebbe di tutto per far sentire la propria voce».

Clicca qui per ulteriori notizie

Lascia un commento