Cassino, domani arriva il Pop di Marta Bonafoni

Dopo Fiumicino, Palombara Sabina, Grottaferrata, Viterbo e Rieti, il Tour dei Desideri del Lazio arriva a Cassino. L’iniziativa, voluta dalla consigliera regionale Marta Bonafoni, si terrà nel parco Baden Powell domani alle 18.30.

Dritto verso le lezioni, parola d’ordine: antifascismo

“Mancano due mesi alle elezioni politiche – commenta la consigliera Bonafoni – Mancano due mesi alle elezioni. L’antifascismo è e deve essere premessa di ogni nostro pensiero ed azione, ma non basterà a evitare la vittoria delle destre. Se vogliamo vincere, dobbiamo costruire un’agenda radicale per il Paese che si metta all‘ascolto delle persone e dei territori. Che dica come cambieremo in meglio le condizioni di vita loro e del Pianeta che abitiamo. Noi abbiamo scelto di contribuire a questo obiettivo con un viaggio che già ci ha portato dal mare alle aree interne, dalla metropoli alle province della nostra Regione. E che questa settimana farà tappa a Cassino domani, a Colleferro il giorno seguente e poi concluderà il mese a Latina giovedì”.

Domani “note” Pop nel verde e tanti ospiti

L’incontro di domani a Cassino, moderato dall’assessore alla cultura Danilo Grossi, vedrà la presenza di numerosi amministratori locali: il consigliere Riccardo Consales, l’assessore Concetta Tamburrini, la consigliera di Pontecorvo Annalisa Paliotta, quella di Ceccano Emanuela Piroli e quella di Cervaro Simona Valente.

Il terzo settore risponde presente

Accanto a loro, interverranno anche numerose persone espressione del terzo settore e della società civile: dalla presidente della cooperativa Risorse Donna Elisa Viscogliosi a Walter Bianchi, presidente dell’associazione Dike; dall`ingegnere Umberto Zimarri di Green Italia, già consigliere comunale a San Giovanni Incarico a Marco Maddalena, ex segretario regionale di Sinistra Italiana, fino all’ex consigliere comunale di Frosinone Stefano Pizzutelli, rappresentante di Frosinone in Comune. Anche tutte le persone che non interverranno direttamente potranno comunque dire la loro, scrivendo che volto ha la Regione che desiderano su una delle cartoline che saranno distribuite. E poi imbucando nella cassetta postale dei desideri, che accompagna ogni tappa.

Motori sempre più caldi

La campagna elettorale è già partita da giorni. I motori si scaldano e si scende in pista per trovare la rotta giusta. Una fibrillazione ben tangibile alla quale prendono parte anche i cittadini. Numerosi gli incontri, i confronti. Certo il caldo in qualche modo, paradossalmente, aiuta. E così la gente esce per cercare refrigerio e si ritrova, ancora una volta, ad ascoltare progetti e obiettivi per il territorio e la Regione. Per un Paese che tutti dicono di voler diverso, ma che alla fine nessuno cambia. Ma ascoltare non costa nulla e gli italiani sono ottimi spettatori.

Clicca qui per leggere ulteriori notizie

1 commento

Non imparerete mai! Nel 2022 continuate a fare campagna elettorale con la parola d’ordine “antifascismo”. Sono queste le vostre idee per modernizzare il paese. Così allontanerete gran parte dei vostri supporter dal PD e dalla sinistra. Questa sarebbe la novità dei Democratici e Progressisti? Addio!

Lascia un commento