A Cassino arriva POP, per chi vuole cambiare musica.

A Cassino arriva POP, per chi vuole cambiare musica. Lo ha annunciato l’assessore alla Cultura Danilo Grossi, coordinatore regionale dell’associazione fondata dal consigliere regionale, Marta Bonafoni nato un anno fa.

«Nasce #POPCassino. E sono molto emozionato, – ha detto sui social Grossi – perché proprio dalla bellissima esperienza delle ultime elezioni amministrative, da quella meravigliosa voglia di futuro e di partecipazione che ha connotato la vittoria di Enzo Salera a sindaco di Cassino, è nata l’idea di POP».

Un luogo politico

Per Danilo Grossi POP: «Un luogo libero. Un luogo dove possano riconoscersi tutti coloro che nella società civile si impegnano per gli altri. Un luogo dove poter proporre le proprie idee, le proprie esperienze quotidiane di resilienza e, perché no, i propri sogni. Un luogo dove l’antifascismo e la difesa dell’ambiente sono i punti cardine. E, dove diventa bello poter lottare insieme a tante altre persone per l’abbattimento delle disuguaglianze e contro ogni forma di discriminazione».

POP ormai ha compiuto un anno qualche giorno fa e dopo essere venuto al mondo nello spazio Diamante di Roma il 14 gennaio 2020, si è subito fortificato con la terribile pandemia che ha attraversato questo anno. E lo ha fatto soprattutto con il web e social.

La fase due

«Ora arriva la fase due. Quella del coinvolgimento concreto dei territori, – ha spiegato il coordinatore dell’Associazione – delle tante persone che abitano le città della Regione Lazio e che non si accontentano dello status quo ma lottano ogni giorno per un mondo migliore. A Cassino abbiamo iniziato questo percorso venerdì scorso con un primo webinar a cui hanno partecipato molti amministratori comunali, assessori e consiglieri comunali e tanti esponenti della società civile.

Una grande partecipazione, sia quantitativamente che qualitativamente di spessore; ma è solo l’inizio perché c’è una grande volontà di allargare il gruppo e gli orizzonti in cui muoverci. Un altro incontro è in previsione infatti la prossima settimana alla presenza di Marta Bonafoni che insieme a me e tanti altri affascinanti sognatori ha fondato POP».

Per chi vuole cambiare musica

«Cercheremo di elevare il discorso rispetto alla difficile quotidianità, – ha detto ancora Grossiproponendo idee innovative, nuovi argomenti di discussione e progetti volti a migliorare la qualità della vita delle persone. Sarà sicuramente un elemento ulteriore che andrà a rafforzare tutta l’amministrazione comunale di Cassino in modo propositivo e naturalmente il sindaco Salera; e, al di là dei partiti presenti in coalizione, valorizzeremo al meglio le migliori forze di cittadinanza attiva che tanto hanno contribuito nella vittoria di questa amministrazione.

«La vita è fatta di tante preoccupazioni e di problemi da risolvere, – ha concluso Grossi – ma anche di giorni felici che regalano soddisfazioni e senza dubbio oggi è uno di quelli. Benvenuta POP Cassino!».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.